Una Elia Avrio conquista il campionato italiano classe 1400 E2SC

Giuseppe Rubino sulla sua Elia

PEDAVENA (BL) – Avrebbe compiuto oggi 77 anni il Professore, Leonardo Elia. La sua mancanza nel circus degli slalom automobilistici è sempre profonda, ma il suo nome, quello delle vetture Elia che hanno rappresentato la concretizzazione del suo sogno, rimane saldamente legato alle competizioni automobilistiche.

Per omaggiare il ricordo del Professore nel migliore dei modi, proprio ieri è arrivato un importante risultato dalla tappa di Pedavena, l’ultima del campionato nazionale. Il pilota Giuseppe Rubino con la sua Elia ST09 ha vinto la coppa E2SC-1400, raccogliendo durante stagione motoristica diversi primi posti (a Luzzi, Gubbio, Morano, Ascoli) ma anche dovendo affrontare momenti complessi (uno su tutti la tappa di Erice).

Il driver catanzarese ha espresso sui suoi canali social la personale gratificazione verso la propria scuderia e allo staff della Elia Prototipi, rimarcando il grande merito al gioco di squadra che ha inciso per il raggiungimento dell’obiettivo. Si arricchisce così l’albo d’oro della Elia Prototipi con un trofeo di grande rilevanza, nel segno della memoria di un sognatore che ha fatto della sua passione un motivo d’orgoglio per tutto il nostro paese.

Un’ottima stagione per i piloti di casa Elia nelle salite italiane del 2019 con Venturi vincitore del TIVM Nord E2SC 1400, Reina vincitore del TIVM Sud E2SC 1400 e per ultimo e sicuramente di maggior rilievo, Rubino che si aggiudica il CIVM E2SC 1400.

© Riproduzione riservata

Sport

Informazioni su Francesco Antonio Pollinzi

Francesco Antonio Pollinzi nasce a Catanzaro il 20 aprile 1998 ed è attualmente residente a Simeri Crichi. Frequenta le scuole elementari e medie presso l'Istituto Comprensivo Statale "B.Citriniti" di Simeri Crichi e acquisisce il diploma di maturità presso il Liceo Classico "P. Galluppi" di Catanzaro. È attualmente iscritto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi "Magna Graecia" di Catanzaro. Dal 2012 inizia a scrivere per la Gazzetta dei Ragazzi, dopo alcune pubblicazioni da esterno. È tra i membri più anziani della Gazzetta, e perciò molto presente nei vari consigli direttivi che si sono succeduti: ricopre la carica di redattore per l'anno 2013 e a seguire, nel 2014, quella di caporedattore fino al febbraio 2016. Per il resto dell'anno 2016 è chiamato alla carica di redattore, per poi ricoprire dal novembre 2017 nuovamente la carica di caporedattore (carica in corso). Tra i suoi hobby ci sono principalmente la musica, che coltiva suonando dal 2012 nella banda musicale di Simeri Crichi di cui è segretario, e il calcio, gran tifoso della Juventus e della Life Simeri Crichi. É specializzato nel trattare materie relative a cronaca, politica e sport (in particolare l'automobilismo). Da tradizione è colui che realizza l'articolo di fine anno sul bilancio degli eventi e dei fatti nazionali e mondiali e nello specifico quelli rigaurdanti il comune di Simeri Crichi

Precedente Una nuova chiesa per Simeri Mare. La Diocesi emana l'avviso di manifestazione d'interesse Successivo Stanotte lancette indietro di un'ora: torna l'ora solare