Natale in vetta alla classifica. Life Simeri Crichi batte Vena di Maida in rimonta

Dolce, Gatto, Poerio, Santoro, Catizone, Nagero, Dushku, Folino, Pugliese, Vatrella, Belcamino e mister Alberto

Si chiude con una vittoria sofferta il 2019 della Life Simeri Crichi, impegnata al “Cimino” di Vena di Maida dopo il turno di riposo di domenica scorsa. I ragazzi di mister Alberto scendono in campo per protrarre la striscia di vittorie consecutive e consolidare il primato in classifica, affrontando una squadra in crescita, il Vena, che ha dato piena dimostrazione del proprio stato di forma.

Il 4-4-2 di Mr. Alberto, formato per l’occasione da Nagero, Pugliese, Dushku, Gatto, Vatrella, Poerio, Folino, Santoro, Catizone, Dolce, Belcamino, infatti si trova sotto nel punteggio dopo appena 5 minuti (è la prima volta in questo campionato) complice lo stacco di testa di Iuliano, bravo a sorprendere la poco attenta linea difensiva della Life e a insaccare il cross proveniente da un calcio di punizione. I padroni di casa hanno più volte l’occasione per raddoppiare, sfruttando i numerosi momenti di offuscamento dei biancoverdi che sembrano tramortiti dopo lo svantaggio (i più reattivi sono Pugliese, autore di una grandissima prestazione, oltre che al solito Nagero autore di un intervento prodigioso) specialmente quando Forte manca di pochissimo un pallone proveniente da destra che avrebbe insaccato a portiere battuto. La Life cerca una reazione sfruttando le proprie torri su calcio d’angolo ed è Gatto che ha l’occasione più nitida per pareggiare. A metà primo tempo le due squadre recriminano un calcio di rigore per parte: i padroni di casa protestano per l’entrata in scivolata di Vatrella su Grande ritenuta regolare dal signor Raffaele, il quale qualche minuto più tardi non riterrà sanzionabile con la massima punizione l’intervento dell’estremo difensore Bilotta sul capitano Catizone. La Life sembra rassegnata all’idea di rientrare negli spogliatoi in svantaggio, ma al minuto 45 Belcamino sfrutta un rimbalzo del pallone favorevole trovandosi in campo aperto a tu per tu con Bilotti e segna il gol del pari. Tuttavia i padroni di casa non ci stanno e appena un minuto dopo guadagnano un calcio di rigore che viene trasformato da Forte (Nagero intuisce, tocca, ma non riesce a respingere l’ottimo tiro del numero 70 biancorosso). Si va al riposo sul 2-1, con il Vena intenzionato a chiudere la partita e la Life che deve assolutamente riorganizzare le idee. La ripresa non ripropone i ritmi del primo tempo ma s’infiamma quando il signor Raffaele assegna alla Life un calcio di rigore per un intervento su Poerio. Sono veementissime le proteste dei padroni di casa, che ritengono l’intervento avvenuto fuori dall’area di rigore. Bilotti è abile a neutralizzare il penalty calciato da Poerio e il risultato rimane invariato, finchè è Folino a guadagnarsi un calcio di punizione di cui Poerio è incaricato per la battuta, calciando un traversone che attraversa tutta l’area di rigore e trova Dushku pronto alla battuta in rete. Il pareggio dura appena un minuto, quando Dolce recupera un pallone al limite dell’area e serve Catizone, il quale controlla, si gira e insacca il definitivo 2-3. Da qui i padroni di casa tentano di strappare il pareggio, in virtù del gran gioco espresso nel primo tempo, specialmente con le incursioni del neo entrato Scerbo, ma la Life resiste e porta a casa i tre punti.

Ancora a punteggio pieno dunque i ragazzi di Mister Alberto, il quale può mangiare il panettone in tutta serenità godendosi un Natale in vetta alla classifica. Dopo la sosta natalizia l’avversario da affrontare è il Cropani, servirà una prova di carattere per allungare la striscia di vittorie consecutive.

Pubblicato da Francesco Antonio Pollinzi

Francesco Antonio Pollinzi nasce a Catanzaro il 20 aprile 1998 ed è attualmente residente a Simeri Crichi. Frequenta le scuole elementari e medie presso l'Istituto Comprensivo Statale "B.Citriniti" di Simeri Crichi e acquisisce il diploma di maturità presso il Liceo Classico "P. Galluppi" di Catanzaro. È attualmente iscritto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi "Magna Graecia" di Catanzaro. Dal 2012 inizia a scrivere per la Gazzetta dei Ragazzi, dopo alcune pubblicazioni da esterno. È tra i membri più anziani della Gazzetta, e perciò molto presente nei vari consigli direttivi che si sono succeduti: ricopre la carica di redattore per l'anno 2013 e a seguire, nel 2014, quella di caporedattore fino al febbraio 2016. Per il resto dell'anno 2016 è chiamato alla carica di redattore, per poi ricoprire dal novembre 2017 nuovamente la carica di caporedattore. Dal 2020 assume l'ulteriore carica di segretario di redazione. Tra i suoi hobby ci sono principalmente la musica, che coltiva suonando dal 2012 nella banda musicale di Simeri Crichi di cui è segretario, e il calcio, gran tifoso della Juventus e della Life Simeri Crichi, di cui dal 2019 è dirigente e telecronista. É specializzato nel trattare materie relative a cronaca, politica e sport (in particolare l'automobilismo). Da tradizione è colui che realizza l'articolo di fine anno sul bilancio degli eventi e dei fatti nazionali e mondiali e nello specifico quelli rigaurdanti il comune di Simeri Crichi