Crea sito

Catizone fa il bis, ancora una Coppa Italia. E sul futuro arriva un’amara sorpresa

Il pilota Eugenio Catizone

Eugenio Catizone torna a Monza, dove viene premiato per il secondo anno consecutivo con la Coppa Italia. Il talento “made in Crichi” dell’automobilismo fa incetta di vittorie di classe e di gruppo, senza dimenticare i tre piazzamenti al quinto posto assoluto a Luzzi, Gambarie e Oppido Mamertina. Nonostante i vari problemi che lo hanno ostacolato e una stagione da lui definita come «impegnativa», Catizone ha sempre tagliato il traguardo non scendendo mai oltre la seconda posizione di gruppo e vincendo sempre la classifica di classe. Il pilota, tiene a ricordare come in tutti questi anni abbia potuto sempre contare sul sostegno tecnico di suo padre e di suo zio Tonino (un altro asso del motorsport cricaro) e di quello affettivo dei suoi sostenitori, i quali ringrazia sempre per il loro contributo determinante nei risultati da lui ottenuti nei suoi primi undici anni di carriera.

Una carriera che ora si ferma ai box. Il suo trasferimento in provincia di Varese e le modifiche apportate ai regolamenti che di conseguenza lo obbligano ad aggiornare la sua Renault 5 lo terranno lontano dai circuiti per tutto il 2020, anche se Catizone, il quale non è nuovo sorprendere i suoi sostenitori, ci rassicura dichiarando che «sarà molto difficile fare a meno di correre» e che dunque potremmo aspettarci qualche sorpresa.

E noi che abbiamo ancora negli occhi il suo secondo posto assoluto sotto la pioggia nel circuito di casa, non possiamo far altro che augurargli un meritato riposo, aspettandolo in pista insieme alla sua Renault 5 a regalarci nuove emozioni.

Catizone a Monza

Pubblicato da Francesco Antonio Pollinzi

Francesco Antonio Pollinzi nasce a Catanzaro il 20 aprile 1998 ed è attualmente residente a Simeri Crichi. Frequenta le scuole elementari e medie presso l'Istituto Comprensivo Statale "B.Citriniti" di Simeri Crichi e acquisisce il diploma di maturità presso il Liceo Classico "P. Galluppi" di Catanzaro. È attualmente iscritto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi "Magna Graecia" di Catanzaro. Dal 2012 inizia a scrivere per la Gazzetta dei Ragazzi, dopo alcune pubblicazioni da esterno. È tra i membri più anziani della Gazzetta, e perciò molto presente nei vari consigli direttivi che si sono succeduti: ricopre la carica di redattore per l'anno 2013 e a seguire, nel 2014, quella di caporedattore fino al febbraio 2016. Per il resto dell'anno 2016 è chiamato alla carica di redattore, per poi ricoprire dal novembre 2017 nuovamente la carica di caporedattore (carica in corso). Tra i suoi hobby ci sono principalmente la musica, che coltiva suonando dal 2012 nella banda musicale di Simeri Crichi di cui è segretario, e il calcio, gran tifoso della Juventus e della Life Simeri Crichi. É specializzato nel trattare materie relative a cronaca, politica e sport (in particolare l'automobilismo). Da tradizione è colui che realizza l'articolo di fine anno sul bilancio degli eventi e dei fatti nazionali e mondiali e nello specifico quelli rigaurdanti il comune di Simeri Crichi