Buoni spesa statali, Cosa si può acquistare, ogni quanto e quale l’importo per famiglia

Al via tra pochi giorni, anche nel comune di Simeri Crichi, la concessione dei buoni spesa previsti dall’Ordinanza del Capo della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020, atti a fronteggiare i bisogni alimentari dei nuclei familiari privi della possibilità di approvvigionarsi di generi di prima necessità, a causa dell’emergenza derivante dalla pandemia Covid-19.

Tutti i cittadini potranno presentare apposita richiesta scaricando dal sito istituzionale del Comune, l’apposito modellino e presentandolo nelle modalità previste (e-mail, whatsapp o fax) entro le ore 12 dell’8 aprile 2020. I beneficiari saranno individuati mediante la stesura di appositi elenchi stilati dall’Area Amministrativa comunale, sulla base dei principi definiti dall’ordinanza in materia e tenendo conto di quelle situazioni maggiormente esposte ai rischi derivanti dall’emergenza, dando altresì priorità a coloro che non risultino già assegnatari di sostegno pubblico. In particolare, i soggetti già assegnatari di un sostengo fino a 500 euro/mese (reddito di cittadinanza, cassa integrazione, pensioni, ecc.), verranno valutati successivamente  a coloro che di questo sono privi, mentre verranno esclusi quanti siano percettori di un sostegno superiore a 800 euro/mese.

I buoni ha carattere straordinario e dunque non periodico. Verranno distribuiti “una tantum” fino a concorrenza dei fondi disponibili (42 mila euro). L’importo dei buoni è così stabilito dal disciplinare del comune di Simeri Crichi:

  • Nuclei familiari con un solo componente: € 80,00
  • Nuclei familiari con 2 componenti: € 150,00
  • Nuclei familiari da 3 a 4 componenti: € 300,00
  • Nuclei familiari con 5 componenti o più: € 400,00

Secondo quanto sancito dal regolamento comunale in materia, i buoni potranno essere spesi per l’acquisto dei soli “generi di prima necessità” e dunque tutti i prodotti facenti parte delle seguente lista:

  • pasa e riso;
  • latte;
  • farina;
  • olio di oliva;
  • frutta e verdura;
  • carne e pesce;
  • prodotti in scatola (legumi, carne, tonno, mais, ecc.);
  • passato o polpa di pomodoro;
  • zucchero;
  • sale;
  • prodotti alimentari e per l’igiene dell’infanzia (es. omogeneizzati, biscotti, latte, pannolini, ecc.);
  • acqua e bevande (esclusi alcolici);

I buoni spesa potranno essere spesi solo presso gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa e pubblicati sul sito istituzionale del comune. Gli stessi punti vendita avranno dunque l’obbligatorietà di avanzare apposita domanda di inserimento nella lista in questione, formalizzando una apposita convenzione con l’ente comunale.

I MODULI DA SCARICARE

Clicca sopra per aprire il modellino:

MODELLINO PER RICHIEDERE IL BUONO

MODELLINO PER COMMERCIANTI

DISCIPLINARE

CONVENZIONE

 

Da inviare via e-mail all’indirizzo [email protected], oppure, via messaggio Whatsapp al numero 339 4560 069 o via fax al numero 0961 481244

Pubblicato da Redazione

Sito d'informazione di Simeri Crichi

Clicca per visualizzare i dati